giovedì 4 novembre 2010

Lucca Comics & Games 2010




Quest'anno 3 giorni di fila in compagnia di un nutrito gruppo di simpatici ragazzi della Scuola del Fumetto, che ringrazio in partenza per avermi "ospitato.

La mia Lucca stavolta si è divisa in 2:

- 1 collaborazione come colorista per il progetto di Davide Cappelletti. Disegnatore e bibliotecario della Scuola del Fumetto.

- 1 mio book concentrato sui vari passaggi che svolgo nella creazione di una tavola/illustrazione.

Quindi come si può intuire non mi son voluto presentare con progetti miei o essere particolarmente aggressivo del tipo "fatemi fare qualsiasi cosa che va bene".
Fortunatamente ho un fumetto di futura pubblicazione in corso di svolgimento pertanto non potrei gestire altro fino a Marzo 2011. Quindi mi sono un pò proposto come colorista (che è un impegno meno intensivo di matite/chine) e in generale per sentire pareri da editori e autori.

Il riscontro è stato davvero incoraggiante.
I miei lavori piaciono...frasi come "Ci sentiamo a Marzo allora!" mi danno una certa carica.
Inoltre ho avuto alcune proposte come colorista per serie minori ma di continuativa presenza in fiere ed eventi.
E tutto questo l'ho preso e l'ho messo nel mio cassetto che riaprirò l'anno prossimo e dal quale potrò attingere...

Ah!...ho reincontrato CB Cebulsky, l'editor Marvel incontrato a Mantova l'anno scorso...mi ha riconosciuto ed è stato un grande.

Ho messo anche alla prova Cheng.
La sua tavola n°1 ha ricevuto svariati complimenti.
Si ok...è solo una tavola. Ma è il Concept del fumetto e quindi può darmi un valore indicativo di come è recepito dal lettore.
Ho avuto modo di far vedere anche le altre tavole a matita dal mio portatile ad Alex Crippa e ai ragazzi del gruppo con cui stavo e anche in questo caso ottima risposta.


Chiudendo la parentesi personale voglio aprirne un paio su altri aspetti.

- La fiera in sè l'ho vissuta con molta fatica. Mi sono seduto 3 volte in 3 giorni durante la manifestazione con lo zaino che pesava 200 kg. Ho speso una cifra di soldi in fumetti che è una figata...però sono sempre una cifra di soldi cazzo! Domenica ha piovuto di brutto ed ero un disastro. E poi?...e poi c'era un sacco di gente. Che va benissimo perchè è gente che compra fumetti...però arrivi davvero a non sopportarla dopo 3 giorni.

- E chiudo con una considerazione su Lucca per chi è un autore emergente. E' un casino.
La concorrenza è agguerrita e arriva da tutta Italia. Gli editori sono stanchi a causa della fiera e i portfoli Online hanno un grosso vantaggio perchè visti con calma e anticipatamente. Inoltre erano pochi gli editori agli incontri che cercavano veramente autori emergenti da pubblicare. Parlando poi privatamente con uno di quelli che facevano gli incontri programmati è venuto fuori che fino al 2012 non pubblicheranno nulla di nuovo. Quindi gli incontri erano perlopiù un "ti tengo d'occhio"...per chi veniva selezionato.
Quindi secondo il mio parere Lucca per questi scopi non è la fiera migliore.
Editori sotto stress e con mille altre cose da fare...autori con mille aspettative che verranno sistematicamente annientate...periodo non ideale per cercare nuove leve visto che le novità venivano presentate in contemporanea.
Insomma...Lucca è più un punto di arrivo che un punto di partenza.


Tutto questo mi ha fatto rendere conto ancora di più di quanto sono fortunato ad avere gia un editore.


Ora Lucca si è conclusa e mi aspettano mesi di duro ma stimolante lavoro!

Nessun commento: