martedì 15 marzo 2011

Kamehameha



Ho appena letto un post di Recchioni sul suo blog.
Cacchio è proprio vero... forse il mio primo pensiero vedendo le immagini del Giappone è stato tipo "Chissà se tra le tante vittime non ci sia qualche Mangaka da me apprezzato e conosciuto".
Non che non mi dispiaccia di tutti gli altri, ma in qualità di autore è grossa la preoccupazione nel leggere di nomi grossi del panorama nipponico non comparire nella lista dei ritrovati.

Un nome a caso. Akira Toriyama.

Cavolo è sui suoi disegni di DragonBall che io ho iniziato ad appassionarmi seriamente e con convinzione al fumetto all'età di 13 anni. Prima ero solo un saltuario lettore.
Per me è un pilastro e lo stesso "Cheng" ha tanti riferimenti stilistici e simbolici riferiti all'opera di Toriyama.

Che dire.
Mi auguro che lui, come il più sconosciuto dei Giapponesi dispersi, ritrovi la via della salvezza in quella che è stata una vera e propria catastofre.

Una vera e propria Kamehameha.


Edit:
E' vivo...lui.
Per altri aggiornamenti sull'argomento "Autori che potresti conoscere ritrovati/dispersi"andate QUI

Nessun commento: